5 istinti intestinali che non vuoi ignorare

5 istinti intestinali che non vuoi ignorare

Gli istinti non sono uno strano potere mistico che si trova solo nel regno animale.

Gli istinti intestinali sono definiti come: un modello di comportamento innato, tipicamente fisso, negli animali in risposta a determinati stimoli.



Siamo nati con l'istinto che ci aiuta a sopravvivere. Per quanto possiamo fingere di non esserlo, siamo molto animali; perché cerchiamo di negarlo?

Questo non vuol dire che non siamo incredibilmente intelligenti o che non siamo capaci di pensare in modo complesso. Ma anche se siamo molto intelligenti, anche le nostre menti sono molto intelligenti e amano cercare di ingannarci.



Istintivamente sappiamo quando fuggire dai predatori; quando siamo bambini, sappiamo come nutrirci dalle nostre madri e sappiamo quando qualcosa si sente semplicemente 'spento'. Il problema è quando il nostro sesto senso grida un avvertimento, fermiamo e pensiamo.Pubblicità

Pensiamo sempre!



Gli istinti sono una profonda fitta o attrazione verso qualcosa di sepolto nel profondo di noi, ma ciò che non sono è nelle nostre teste; gli istinti non sono i nostri pensieri. Proviamo a trovare la strada per tornare alle nostre abilità di sopravvivenza di base. Qui ci sono solo alcuni pugni nello stomaco che non dovremmo ignorare.

1. Sei in pericolo

A volte ci chiediamo se la nostra reazione naturale sia giustificata; sono davvero in pericolo o la mia mente sta reagendo in modo eccessivo? Se senti che qualcuno ti sta seguendo, invece di correre verso la casa più vicina la nostra mente prende il sopravvento e iniziamo a pensare e razionalizzare, ovviamente nessuno mi sta seguendo. Se qualcosa nel tuo intestino ti dice che sei seguito, non pensare, agisci! Questo può valere anche per problemi di salute. Se il tuo istinto ti dice che qualcosa non va, ascoltalo.

Detto questo, ci sono alcuni disturbi mentali che sfociano in paranoia o creano tendenze ipocondriache, ma non confondiamolo o analizziamolo troppo. Prendilo alla lettera sapendo che ovviamente ci sono delle eccezioni, ma in circostanze normali dobbiamo ascoltare il nostro istinto.



2. Fidati delle tue prime impressioni

Hai mai avuto la prima impressione istintiva che qualcosa sia giusto? 'spento' di qualcuno. Questa prima impressione innata viene presto persa per le etichette; lui è un medico o lei è una nonna. Più tardi potresti essere scioccato nello scoprire che la nonna stava abusando di tuo figlio all'asilo. Perché sei così scioccato? Sapevi già che qualcosa non andava!Pubblicità

Fidati del tuo istinto.

Dobbiamo anche ricordare che le nostre menti sono difficili; fidarsi del tuo sesto senso non significa che dovresti andare in giro con guardingo sospetto nei confronti di tutti quelli che incontri. Fai quello che puoi per proteggerti dalle azioni dannose degli altri senza fabbricare istinti che in realtà non esistono.

La tua reazione istintiva proviene dalla tua mente o dal centro del tuo essere?

Un'altra credenza errata comune è che fidarsi del proprio istinto significhi 'giudicare un libro dalla copertina'. È significativamente diverso; il tuo istinto non forma un'opinione su qualcuno in base allo stato sociale o all'aspetto.

3. Sto prendendo la giusta decisione di vita?

Ad un altro livello il tuo sesto senso potrebbe spingerti a riconsiderare dove ti trovi nella vita. I segnali potrebbero essere più sottili della sirena lampeggiante e rossa di un uomo mascherato che ti segue, ma se presti attenzione ti stanno tranquillamente dicendo che qualcosa non va. Forse stai andando contro il flusso di dove dovresti essere nella tua carriera o relazione. Spesso andiamo controcorrente, non ascoltiamo il nostro istinto. Il problema è che se non siamo nel posto giusto, seguendo i nostri valori e le nostre esigenze, non possiamo essere felici.Pubblicità

Perché non ascoltiamo?

4. Questo è comodo, giusto

Che sia il tuo lavoro, il tuo partner, una decisione di vita, dove vivi o chi sono i tuoi amici, quando le cose si sentono a tuo agio, non combatterle, sorridi e rilassati nel fatto che sei esattamente dove dovresti essere.

Quando si tratta di grandi decisioni di vita, tendiamo a pensare troppo e analizzare troppo. Questo porta solo a confondere la situazione e spesso possiamo prendere decisioni sbagliate e basate sulla paura. Invece di seguire il tuo istinto iniziale, rimugini sulle cose e spesso prendi decisioni basate sulla paura di prendere la decisione sbagliata, che di fatto può portarti a prendere la decisione sbagliata.

5. Fare qualcosa con cui ti senti a tuo agio

Quando ti senti a tuo agio con qualcosa, che sia il tuo lavoro, un interesse musicale, la fotografia o lo sport, è importante fidarsi dei tuoi riflessi innati in quell'area. Se sai che puoi farcela, fidati del tuo istinto, non della tua testa. Una volta che entriamo nelle nostre teste, spesso soffochiamo. Guarda gli atleti; spesso perderanno completamente un colpo, tutto perché sono rimasti bloccati nelle loro teste.

Quando sei nel solco di suonare il piano, lascia che le note volino appassionatamente dalle tue dita, ma stai fuori dalla tua testa.Pubblicità

Sviluppare il tuo istinto potrebbe richiedere del lavoro. Dopotutto, stiamo reprimendo il nostro stato naturale dell'essere da molto tempo ormai.

La meditazione è un ottimo strumento per imparare ad attingere alla tua voce interiore, al pensiero incessante e tranquillo e a sperimentare la tua energia pura e naturale.

Pratica la meditazione, la meditazione ti darà le abitudini per lasciare spazio e chiarezza nella tua vita per permetterti di riconoscere i tuoi istinti sepolti sotto tutto quel pensiero. Sintonizzati: potresti essere in grado di seguire meglio il tuo cuore (e le tue ghiandole sudoripare) praticando la meditazione. Uno studio del 2005 ha scoperto che nei meditatori, le regioni del cervello associate alla sensibilità ai segnali del corpo e all'elaborazione sensoriale avevano più materia grigia. Maggiore è l'esperienza di meditazione, più sviluppate sono le regioni del cervello. ~ Oprah.com

Godiamoci un po' di silenzio così che possiamo aiutare quella piccola voce intrappolata nel profondo dentro di noi a venire in superficie. Potremmo non essere in grado di gustare, toccare, annusare, ascoltare o vedere il nostro sesto senso, ma è al centro di tutti noi.

cosa significa la parola amore?