8 motivi per cui non dovresti fare affidamento solo sul controllo ortografico

8 motivi per cui non dovresti fare affidamento solo sul controllo ortografico

Sapeva cucire i semi meglio di quanto potesse cucire i vestiti.

La frase sopra è quella che mi sono imbattuta durante la lettura di un romanzo autopubblicato l'altro giorno, ed è un perfetto esempio del perché non si può semplicemente fare affidamento su un programma di controllo ortografico per assicurarsi che la propria scrittura sia priva di errori. Sebbene cuci e scrofa siano omofoni (suonano uguali pur avendo grafie e significati diversi), ovviamente non sono intercambiabili: noi seminare semi, e cucire Abiti.



SpellCheck, o qualsiasi programma di controllo ortografico integrato, non lo capirebbe, e chiunque corregga le bozze o modifichi il tuo lavoro sarebbe palesemente indifferente nel trovarlo. Sebbene un correttore ortografico sia uno strumento utile per un uso generale, non sostituirà mai completamente l'istruzione adeguata e il perfezionamento delle tue capacità di scrittura. Ecco 8 validi motivi per cui non dovresti semplicemente fare affidamento su un programma che ti aiuti nelle comunicazioni quotidiane e nella scrittura professionale:

1. Non catturerà errori omofonici

Come nell'esempio nella parte superiore di questa pagina, ci sono molte parole che suonano come altre e se le usi al posto delle parole corrette (e le scrivi correttamente), il controllo ortografico non le catturerà. Secondo il programma, ewe kin rito punteruolo tipi di cose e andranno ancora gettati. Caso in questione: SpellCheck non ha evidenziato nulla in quella frase come errato.Pubblicità



Quando sono stato responsabile di vagliare lettere di presentazione e curriculum per potenziali candidati di lavoro, ho scartato quelli che avevano evidenti errori di ortografia. Se qualcuno non riesce a discernere tra il tempo e se, o potrebbe e potrebbe avere, mi preoccuperei della sua competenza in qualsiasi ruolo professionale.

come faccio a trovare qualcuno?
Poesia sul correttore ortografico

2. Il controllo ortografico non rileva errori di battitura che sono parole reali

Quando scrivi frasi come, Mi manchi, prendo la cura dal garage, o, Ci vediamo per cena, il controllo ortografico non rileva errori, perché nessuna delle parole è effettivamente errata. La stessa cosa vale per Word e altri software di elaborazione testi: frasi e parole che sono l'ortografia corretta non viene scelta come sbagliata , quindi puoi scrivere qualcosa di assolutamente insensato semplicemente aggiungendo o sottraendo una lettera o giù di lì, e andrà comunque perfettamente bene. Chiedimi in quanti problemi mi sono cacciato una volta riferendomi per sbaglio a un rabbino come a un coniglio in un'e-mail di lavoro.



Inoltre, saranno consentiti spazi vuoti nelle frasi: hai mai inviato un messaggio istantaneo o un SMS solo per rendersi conto di aver premuto la barra spaziatrice troppo presto (o troppo tardi)? Invece di scrivere, intendeva Rick, se ti riferisci al commento di un amico su un altro, potresti finire per scrivere, intendeva un trucco. È un'espressione completamente diversa, anche se piuttosto inarticolata.Pubblicità

3. Non imparerai dai tuoi errori

Come accennato in precedenza, le parole scritte correttamente non verranno selezionate e finirai per ripetere gli stessi errori più e più volte. Potresti usare avverso invece di avverso quando insinui che a qualcuno non piace un'idea, o dici che una persona è stata colpita da una politica, piuttosto che influenzata. Se anche le persone con cui lavori non conoscono la differenza tra queste parole (o sono troppo esitanti o educate per sottolineare che hai scritto qualcosa di sbagliato), continuerai a usarle in modo improprio.

Questo potrebbe ritorcersi contro se e quando ti candidi per una posizione con persone che richiedono standard di competenza di scrittura più elevati di quelli a cui sei abituato.



4. Le frasi orribili saranno consentite attraverso

Ridondanza, modificatori fuori posto, virgolette errate e trattini multipli al posto dei trattini corretti non saranno indicati come sbagliati, quindi l'articolo che potresti inviare a un editore li lascerà a bocca aperta per il fatto che ti è permesso ovunque vicino a un computer. Un esempio:

cosa mi appassiona passionate

La giovane era una ragazza che portava a spasso il cane con una gonna corta. Pubblicità

Indovina cosa SpellCheck non ha individuato come sbagliato?

5. Ti rende pigro

Se non sei costantemente consapevole delle parole che stai digitando per assicurarti che siano scritte correttamente, puoi diventare sciatto. Certo, tutto ciò che digiti formalmente dovrebbe comunque essere modificato dal programma, ma cosa succede se in realtà devi usare carta e penna per lasciare una nota per qualcuno?

posto vacante

6. Non avrai sempre accesso ad esso

Se fai molto affidamento su un correttore ortografico per rilevare i tuoi errori, non migliorerai le tue capacità di scrittura e potresti finire per commettere errori piuttosto gravi quando utilizzi un programma che non ne ha uno installato. Alcuni programmi di messaggistica istantanea non controllano l'ortografia durante la digitazione e molti telefoni non dispongono di software di controllo ortografico che controlla i testi prima di premere invio.Pubblicità

in cosa aiuta il tè verde?

Se devi inviare un SMS a un cliente o al tuo capo, o sei in chat su Skype con qualcuno la cui opinione di te conta davvero e le tue capacità di ortografia sono alla pari di quelle di tuo nipote di otto anni, sei dentro per questo.

7. Può essere sbagliato

SpellCheck non è necessariamente aggiornato su neologismi, termini gergali o gergo di marketing e può contrassegnare determinate espressioni o parole come errate quando in realtà vanno bene così come sono.

8. Non discernerà ciò che tu Significava Per scrivere da quello che In realtà Ha scritto

La maggior parte di noi pensa più velocemente di quanto scriviamo, il che porta a omettere le parole o a storpiare le frasi. SpellCheck non si renderà conto del fatto che hai omesso diverse parole vitali in un paragrafo: se non sono errate, non importa. In realtà è meglio prendersi una pausa da un pezzo dopo averlo scritto e poi riprenderlo con occhi nuovi, poiché metterai abbastanza distanza tra te e il tuo lavoro per essere in grado di trovare errori e omissioni.

Spesso scegliamo la parola sbagliata nella conversazione o nella scrittura perché suona simile a quella che intendevamo, ma se firmi un'e-mail con amore e infezione, il destinatario potrebbe essere un po' innervosito. Non lo vuoi.Pubblicità

Che tu stia scrivendo un saggio, un articolo, un post sul blog o la tua tesi di dottorato, è importante esaminare attentamente il tuo lavoro per assicurarti che sia privo di errori: affidarti a un programma che catturerà solo errori di battitura ti farà sicuramente atterrare nei guai. Se rileggi il tuo lavoro, stabilisci che non c'è niente di sbagliato in esso e poi scopri che c'erano diversi errori al suo interno, potresti voler leggere i libri un po' più spesso per familiarizzare nuovamente con l'inglese scritto formale.