Il desiderio di piacere ti farà sentire più rifiutato

Il desiderio di piacere ti farà sentire più rifiutato

Ammettilo, ti senti bene quando le altre persone pensano che tu sia gentile. Forse sei stato complimentato da uno sconosciuto che ti ha detto che avevi un bel vestito. Ti sentivi bene con te stesso ed eri felice per il resto della giornata.

A tutti noi piace sentirci amati, da uno sconosciuto o da una persona cara. Ti fa sentire apprezzato e quella sensazione può creare dipendenza. Ma quando lo sballo svanisce e non hai più la conferma che qualcuno pensa che tu sia una persona buona e dolce, potresti sentirti insicuro e carente. Anche se voler piacere agli altri non è di per sé una cosa negativa, può essere come una malattia quando senti che hai costantemente bisogno di piacere agli altri.



Gli umani sono programmati per voler essere amati.

È nella natura umana cercare l'approvazione degli altri. Nei tempi antichi, avevamo bisogno di accettazione per sopravvivere. Gli esseri umani sono animali sociali e abbiamo bisogno di legarci con gli altri e formare una comunità per sopravvivere. Se non ci piacciono gli altri, saremo esclusi.

youtube usa troppa cpu

I bambini sono nati per essere carini e per piacere agli adulti.

La grande testa arrotondata, la fronte grande, gli occhi grandi, le guance paffute e il corpo arrotondato. I bambini non possono sopravvivere senza che un adulto si prenda cura di loro. È fondamentale che gli adulti trovino i bambini adorabili per prestare loro attenzione e deviare le energie verso di loro.[1] Pubblicità



I riconoscimenti sono sempre stati dati da altri.

Fin da bambino, a scuola oa casa, ricevi riconoscimenti da parte di soggetti esterni. Ad esempio, hai ricevuto voti dagli insegnanti e, se volevi qualcosa, avevi bisogno dell'approvazione dei tuoi genitori. Abbiamo imparato a ottenere ciò che vogliamo soddisfacendo le aspettative degli altri. Forse volevi ottenere un voto più alto in arte in modo da essere più attento nelle lezioni di arte rispetto ad altri per impressionare il tuo insegnante. Il tuo insegnante avrebbe generalmente una buona impressione su di te e probabilmente ti darebbe un voto più alto.

Quando cresci, non è diverso. Forse desideri disperatamente portare a termine il tuo lavoro in modo da fare cose che il tuo manager approverebbe. O forse cerchi di impressionare il tuo appuntamento facendo cose che gli piacciono ma non ti piacciono davvero.



Facebook e Instagram hanno solo peggiorato le cose. Le persone che pubblicano le loro foto e condividono la loro vita su Instagram solo per sentirsi così bene per ottenere più Mi piace e attenzione.

Essere piaciuti diventa essenziale per raggiungere i desideri.

Iniziamo a concentrarci su come gli altri ci vedono, ed è facile immaginare di avere sempre i riflettori puntati su di te. Le persone ti vedono e si interessano a te. Questo si sente bene. A sua volta, inizi a fare più cose che ti portano più attenzione. È tutto positivo finché non fai qualcosa che non gli piace e ricevi critiche. Quando ciò accade, diventi una spirale perché hai perso la sensazione di accettazione.Pubblicità

Ma la realtà è che tutto questo è solo percezione. Gli umani, come specie, sono egoisti. Stiamo tutti solo guardando noi stessi; percepiamo solo che gli altri ci stanno concentrando. Anche per coloro che compiacciono gli altri si stanno effettivamente concentrando sul farsi sentire bene. È come un'illusione ottica per il tuo ego.



Il desiderio di piacere è una caccia infinita.

Mirare a compiacere gli altri per sentirsi meglio ti esaurirà perché non potrai mai raggiungere le aspettative degli altri.

L'immagine ideale cambierà sempre.

Una volta era l'ideale avere un peso equo, un po' di grasso era del tutto accettabile. Allora è l'ideale essere molto magri. Di recente abbiamo visto i papà ricevere un'attenzione positiva. Ma questo sta già cambiando rapidamente. In effetti, un recente articolo di Men's Health ha chiesto a 100 donne se uscirebbero con un ragazzo che ha avuto un papà-bod, circa il 50% delle donne ha affermato di non interessarsi in alcun modo, solo il 15% esce esclusivamente con uomini con un papà.[2]

Le aspettative delle persone su di te possono essere sbagliate.

La maggior parte delle persone ripone le proprie aspettative sugli altri in base a ciò che è giusto nelle norme sociali, tuttavia le norme sociali sono create dagli esseri umani in cui l'80% di loro sono persone normali secondo le regole 80/20.[3] Pubblicità

Pensaci, ogni giorno, dal momento in cui ti svegli a quando vai a dormire, filtri ciò che credi essere verità. Se qualcuno ti fa i complimenti, lo prendi e lo aggiungi a un'idea di quale sia la migliore versione di te stesso. Quando qualcuno ti critica, anche in modo distruttivo, potresti accettarlo del tutto o aggiungerlo a un elenco di cose di cui sei insicuro. Quando assorbi l'opinione sbagliata dagli altri, o saboti la tua autostima o ti sopravvaluti accettando tutti i complimenti buoni e smettendo di crescere; o accettare tutte le critiche distruttive e sabotare la propria autostima e felicità.

I desideri degli altri non sono gli stessi dei tuoi.

Se vivi la tua vita come un lungo sforzo per cercare di compiacere gli altri, non sarai mai felice. Farai sempre affidamento sugli altri per farti sentire degno di essere vissuto. Questo porta alla totale confusione quando si tratta dei tuoi obiettivi personali; quando non c'è riconoscimento esterno, non sai per cosa vivere.

L'unica persona da accontentare sei te stesso.

Pensa all'approvazione degli altri come carburante e pensa a te stesso come a un'auto. Quando quel carburante si esaurisce, non puoi funzionare. Questa non è una mentalità sana.

In realtà, siamo umani e possiamo creare il nostro carburante. Puoi sentirti bene in base a quanto ti piaci. Quando fai cose per piacerti di più, puoi iniziare a vedere un grande cambiamento nella tua opinione. Ad esempio, se ricevere complimenti dagli altri ti ha fatto sentire bene e accettato, guardati allo specchio e complimentati con te stesso. Dì quello che vorresti che gli altri dicessero di te.Pubblicità

L'approvazione interna richiede pratica, ma ne vale la pena. Devi riqualificare la tua mente. Pensa al cane che sa che c'è cibo quando suona il campanello, il riflesso è cablato nel cane.[4]Abbiamo bisogno dei nostri stimoli per rafforzare anche l'abitudine all'approvazione interna. Riconosci te stesso ogni giorno invece di aspettare che le persone lo facciano per te, dai un'occhiata in questo articolo ai passaggi da compiere per riconoscere i tuoi risultati e ottenere l'empowerment: non aspettare che le persone ti lodino. Fai da te ogni singolo giorno

Nota che quando inizi a concentrarti su te stesso e su cosa fare per renderti felice, gli altri potrebbero criticarti. Dal momento che hai smesso di cercare di compiacere gli altri per soddisfare le loro aspettative, potrebbero giudicarti per quello che fai. Sii critico su ciò che dicono di te. Non hanno sempre ragione, ma lo sei anche tu. Tutti hanno punti ciechi. Lascia andare i commenti faziosi e soggettivi, ma sii umile e aperto a consigli utili che ti miglioreranno.

fare il tuo condizionatore d'aria

Ricorda che ne vali la pena, ogni giorno. Ci vorrà del tempo per smettere di fare affidamento sugli altri per farti sentire importante e degno di qualcosa, ma prima inizi a provarci, più felice e sano sarai.

Credito fotografico in primo piano: Annie Spratt tramite unsplash.com

Riferimento

[1] ^ Scienza ABC: Perché troviamo bambini così carini?
[2] ^ Fitness maschile: Abbiamo chiesto a 100 donne: ti piacciono i ragazzi che hanno il 'corpo di papà'?
[3] ^ Il viaggio dell'imprenditore: Qual è la regola 80/20 e perché cambierà la tua vita?
[4] ^ Semplicemente psicologia: I cani di Pavlov