Una guida passo passo per scegliere il tuo migliore amico

Una guida passo passo per scegliere il tuo migliore amico

Nella mia pratica lavoro con molte persone single che cercano un compagno di vita. Sulla base della ricerca, della mia esperienza e di altri metodi, ho sviluppato un programma di tre mesi per aiutare le persone a trovare un compagno. Ecco alcuni dei segreti e dei passaggi che ho usato con successo da quel processo.

Passaggio 1. Conosci te stesso

La prima domanda che faccio ai clienti che cercano un partner è: chi sei? Poi, ascolto. Le persone che hanno una risposta sicura e chiara a questa domanda sembrano fare meglio quando scelgono i compagni. Quando qualcuno può raccontarmi di sé senza esitazione e in dettaglio, posso dire che si conosce bene, il che è una parte importante della scelta del partner giusto. Le risposte migliori sono specifiche e uniche per loro come persona piuttosto che generali, come menzionare qualità che si applicano a molte persone (ad esempio mi piace sorridere). Se mi guardano negli occhi mentre si descrivono, ancora meglio. E la ciliegina sulla torta è se descrivono qualità, punti di forza e di debolezza sia positivi che negativi. Ciò dimostra che sono pronti a condividere la vita con un'altra persona senza sovraccaricarla.



Passaggio 2. Dai ciò che cerchi?

Spesso sogniamo il tipo di persona che entrerebbe nella nostra vita e che avrebbe tutte queste grandi qualità. Ma quella persona sarebbe felice di ciò che portiamo alla relazione e delle nostre qualità personali? Dobbiamo essere consapevoli di ciò che offriamo come partner. Questo è importante perché se riesci a catturare qualcuno nascondendo i tuoi tratti negativi, o se non è una buona partita perché danno o offrono più di te, non saranno felici con te in pochi anni e questo non va bene per voi. Le migliori partnership si verificano quando entrambi i partner sanno esattamente cosa si aspettano in anticipo, ed è un buon affare per tutti. Per assicurarti che la relazione sia equilibrata e in sintonia, devi presentarti ed essere il tipo di persona che dà ciò che vuoi da qualcun altro.

Passaggio 3. Sbarazzati delle convinzioni limitanti

Questo è un passo importante. Diciamo tutti che vogliamo una relazione, ma spesso abbiamo pensieri nascosti che si intromettono. Ad esempio, i miei clienti hanno spesso convinzioni nascoste che dicono che non ce ne sono più di buone nella mia fascia di età; Non sono abbastanza buono per nessuno; Non incontrerò mai la persona giusta; gli appuntamenti sono troppo difficili, ecc. Queste convinzioni limitano il nostro potere d'intenzione e la fiducia che attrae gli altri. E se ci credi, io sono fantastico; Ci sono così tante persone fantastiche là fuori per me; Tutti vorrebbero uscire con me. Quindi ti comporti in modo attraente per gli altri e diventa più probabile trovare una relazione. Il potere della fede e dell'intenzione è enorme. La consulenza può davvero aiutare in questo senso, perché la maggior parte di noi ha bisogno di supporto per rimuovere le convinzioni limitanti dalle nostre menti.Pubblicità



Passaggio 4. Sei pronto?

Ancora una volta, diciamo tutti che siamo pronti per una relazione quando stiamo cercando un partner, ma lo siamo? Vale la pena dare un'occhiata più da vicino. Sei pronto a svegliarti accanto a qualcun altro ogni giorno? Per pianificare la tua vita insieme a qualcun altro che ha uguale voce in capitolo? Condividere il tuo spazio con qualcuno che ha abitudini di pulizia diverse? Preoccuparsi dell'infedeltà, dell'attrazione per gli altri e della naturale attrazione a mettere in discussione le nostre relazioni? Sei pronto a prenderti cura di qualcuno se si ammala? Per aiutare a sostenere qualcun altro se perde il lavoro? La relazione è un impegno che ci espande e richiede anche qualche sacrificio. Sei pronto a sacrificare parte della tua libertà personale?

Passaggio 5. Non credere al clamore

La società influenza la nostra idea di chi sia un buon partner attraverso film, pubblicità, messaggi sociali, popolarità, freddezza, chi sono i nostri eroi culturali, ecc. Sulla base di ciò a volte ci formiamo un'idea del tipo di persona che vogliamo. Voglio il ragazzo con la maglia a righe e le scarpe Sebago che si preoccupa solo un po' del suo aspetto ma sta benissimo, è sensibile ma virile, sa farsi carico ma anche seguire, piangerà con me e mi proteggerà dalle persone pericolose, mi piace viaggiare, ha un tocco di grigio tra i capelli e conosce la carta dei vini. Queste immagini ideali delle persone non sono utili quando si sceglie un compagno. Quello che vogliamo veramente sapere è, chi è giusto per me? Non chi ha ragione per i mass media, per il grande schermo o per le pubblicità di biancheria intima. Facciamo buone scelte quando ci permettiamo di determinare chi sarebbe adatto a noi in base alle nostre qualità, non chi si adatta meglio all'ideale sociale.



Passaggio 6. Crea una lista

La prima lista dovrebbe essere le 10 qualità che ti descrivono meglio. Assicurati di includere alcuni tratti negativi tra i positivi. Sono sempre interessato a ciò che le persone tralasciano. Ad esempio, alcune persone non dicono di essere molto intelligenti anche se è ovvio da tutte le misure che lo sono. Alcune persone non dicono di essere molto ansiose anche se hanno lottato con l'ansia per anni. Dovresti essere in grado di descriverti accuratamente. Le descrizioni modeste o sbilenche non sono utili in questo esercizio.

Passaggio 7. Crea un altro elenco

Il prossimo elenco sarà, in base alle tue qualità, quali qualità avrà il tuo partner? Ancora una volta, abbandona gli ideali. Immagina il tuo giorno libero. Ti svegli in pigiama. Cosa vuoi fare? Chi vorrebbe farlo con te? Come sarebbero? Sono introversi, estroversi? A loro piace mangiare dentro, cenare fuori? A loro piacciono gli spettacoli rumorosi a cui vai o preferiscono una notte tranquilla di giochi da tavolo a casa? Quanto sono istruiti? Quanti soldi possono spendere? A cosa danno la priorità di più, la famiglia e le relazioni o la loro carriera? Scrivi l'elenco delle qualità che ti si addicono in un partner. Quindi riducilo a sole 10 qualità (lo so, è difficile). Separare l'elenco in 3 parti: must have, preferenze forti e negoziabili.Pubblicità

Passaggio 8. Pubblicizza te stesso

OK, ecco dove la gomma incontra la strada. Hai fatto queste liste, hai pensato a chi sei, cosa vuoi e se sei pronto per avere un partner. Ora è il momento di eseguire. È qui che molti dei miei clienti iniziano a vacillare. Tutto va bene in teoria, ma in realtà far accadere una relazione? È spaventoso! Questo è spesso il punto in cui scopriamo alcune credenze o abitudini più limitanti. Ad esempio, potremmo andare al bar per incontrare qualcuno, ma poi agire in modo freddo e distaccato come se non avessimo bisogno di nessuno. Una grande prova di quanto sei pronto per aiutare a far nascere una relazione nella tua vita è la tua volontà di farti pubblicità. Ti vergogni di chiedere agli amici di cacciare teste per te?



Di solito non dici che sei single e guardi eventi sociali o funzioni di networking? Se sei disposto a pubblicizzare la tua condizione di single, la relazione è dietro l'angolo. Penso che una buona cartina di tornasole sia se sei disposto a noleggiare uno di quegli aerei con uno striscione per far volare il tuo numero di telefono sulla città. Se lo sei, va bene. Ora parla con tutti quelli che incontri. Ricorda che il problema non sei tu, c'è qualcuno per tutti. Il problema è che quella persona non sa chi sei. Fai in modo che ti trovino facilmente.

Passaggio 9. Identificare le organizzazioni

Organizzazioni come club, enti di beneficenza e leghe sportive e istituzioni come università e musei filtrano la loro cerchia sociale attorno a un determinato gruppo demografico. Dai un'occhiata alla lista delle qualità che stai cercando in un partner. Ora chiediti: cosa fa questa persona? Con chi escono? Che hobby hanno? Sono attivi socialmente? A quali organizzazioni aderiscono? Vanno al parco per cani il sabato mattina o in biblioteca la domenica pomeriggio? Identifica due o tre organizzazioni che corrispondono ai dati demografici del tuo partner e fatti coinvolgere. Se non funzionano, sostituisci quelle organizzazioni con altre. Ti garantisco che se rimani coinvolto con due o tre organizzazioni contemporaneamente che corrispondono alla tua fascia demografica, aumenterai notevolmente le probabilità di incontrare qualcuno che si adatta bene.

Passaggio 10. Ora è un gioco di numeri

Credo nelle anime gemelle. Credo anche che molte persone possano essere l'anima gemella. Gli appuntamenti sono, a un certo livello, un gioco di numeri. Devi incontrare una varietà sufficiente di persone che corrispondono ai tuoi criteri su base regolare per essere in grado di filtrare fino a quelle che si adattano meglio a te. Non vuoi essere sorpreso a incontrare solo una o due persone e poi pensare che devi accontentarti perché nessun altro si è presentato. Questo è un problema. Apri le cateratte. Vuoi che tutti nella tua città che si adattano alla tua fascia demografica sappiano chi sei e come contattarti. Non essere timido. Se incontri 10 persone a settimana che soddisfano le tue qualità target, va bene. Puoi farlo facilmente partecipando a soli due eventi ogni fine settimana. Anche entrare in contatto con organizzazioni che pre-filtrano le persone per te in base agli interessi non richiede molto denaro. Puoi fare volontariato per organizzazioni e enti di beneficenza o offrire le tue competenze pro-bono per aiutare un istituto ed eventualmente rinunciare alle quote associative.Pubblicità

Passaggio 11. Resta connesso alle tue cheerleader e al tuo supporto

OK, sono di parte. Lo faccio per vivere. Ma onestamente credo che in questa fase del gioco degli appuntamenti, sia il momento sbagliato per lasciare andare la tua struttura di supporto. Incontri è difficile. Ci sono molti pensieri e sentimenti da elaborare e molte domande da porre mentre cerchiamo un compagno. Se hai lavorato con un terapista o un life coach che ti ha aiutato, mantienilo. Se hai amici molto solidali che ti tengono sul carro, prendi un caffè una volta alla settimana con loro e chiedi il loro sostegno per aiutarti a continuare. Possiamo perdere la speranza a questo punto perché ci vuole una buona dose di concentrazione, energia e lavoro per mantenere il treno in movimento. Hai bisogno di persone intorno a te che ti aiutino a schierare la tua energia e a ricordarti il ​​prossimo guadagno.

Passaggio 12. Diventa bravo a dire di no

Se stai seguendo correttamente questi passaggi, stai attirando molta attenzione da potenziali partner. Una parte molto importante della scelta del tuo migliore amico è eliminare rapidamente quelli che non si adattano bene. Non essere educato (OK, sii educato, ma non fare sciocchezze). Abbiamo del lavoro da fare e il tempo è essenziale. Quando disegni in una decina di persone a settimana, devi dire di no a più della metà di loro prima del primo appuntamento e a poche altre dopo il primo appuntamento. Pratica i tuoi limiti; diventa bravo a dire di no Non perdere tempo con le partite così così. Risparmia le tue energie per un migliore filtraggio e targeting.

Passaggio 13. Sii onesto

Inutile andare agli appuntamenti se non sei te stesso, perché stai solo per buttare fuori il radar del tuo appuntamento e il tuo. Prova ad essere particolarmente te stesso alle date. In questo modo saprai prima se è una buona partita o meno e così anche il tuo appuntamento. Filtraggio inverso è un ottimo modo per garantire una buona partita. Il filtro inverso è essere te stesso in modo che la tua data possa valutare se è una buona misura. Per qualche ragione nella nostra cultura abbiamo quest'idea che dovremmo cercare di impressionare e allo stesso tempo decidere se noi come la persona con cui stiamo. Troppo lavoro. Lascia che ne facciano un po' per te semplicemente perché sei veramente te stesso e sfrutta parte del loro potere radar per il tuo beneficio comune.

Passaggio 14. Il pitch dell'ascensore

Onestamente, se sei arrivato così lontano, potresti già uscire con diverse persone o avere una relazione molto presto. Ricorda, tutti vogliono l'amore e ci sono molte persone single nel mondo. Questo passaggio è come la cintura nera degli appuntamenti. Distilla ciò che offri a qualcun altro solo per alcune qualità primarie. Devi essere in grado di rispondere con sicurezza alla domanda: perché qualcuno dovrebbe volerti?Pubblicità

Sviluppa il tuo elevator pitch. Un elevator pitch è un'espressione breve e raffinata del motivo per cui qualcuno dovrebbe essere in relazione con te e per cosa sarebbe. Ad esempio, sono davvero divertente, ma a volte fastidioso. Guardo lunghi programmi TV e mi appassionano e piango per le parti tristi. In me c'è qualcuno con uno spirito positivo e felice, un conto in banca che in qualche modo riesce a farcela mese dopo mese e qualcuno che ti prenderà a calci in culo a Warcraft. Sono molto leale e posso essere geloso. Divento ansioso in mezzo alla folla, ma sono bravissimo a una cena romantica privata. Hai l'idea. Dovrebbe essere personale, unico, onesto ma avvincente. Devi vendere te stesso, ma con precisione. Quali sono i tuoi migliori punti di forza? Dillo alle persone in anticipo, ma anche dire loro il lato negativo (cioè sono davvero bravo a letto, ma non pulisco i miei vestiti, tipo, mai).

Passaggio 15. Ninja

Siamo oltre la cintura nera qui. Ninja è quando hai sviluppato la sicurezza di avvicinarti a persone che non conosci, ad esempio, in biblioteca o al supermercato. Perché è utile? Perché i centri visivi (nel tuo cervello) e le informazioni inconsce che raccogli dai volti e dai corpi delle persone sono una parte abbastanza decente del tuo radar per trovare una buona corrispondenza. Quindi non trascurare quelle opportunità in cui vedi qualcuno che ti piace davvero. Ma come avvicinarli?

Questo richiede pratica, soprattutto se non sei tranquillo, come la maggior parte di noi. Una buona regola è quella di essere rilassati, premurosi (non invadenti!) e onesti. Qualcosa come, ciao! Ti ho visto dall'altra parte del tavolo e sembri una persona davvero interessante, cosa stai leggendo? Oppure, ciao, può sembrare un po' strano, ma mi sono ripromesso di presentarmi a tre nuove persone oggi. Mi chiamo Eddie e mi piacciono i laboratori di cioccolato, e tu? Proprio come facciamo rapide valutazioni visive, così fanno le persone a cui ci presentiamo. Se ti sembra genuino e umile, dà agli altri lo spazio per prestare attenzione al proprio radar e forse notare che anche a loro piaci. La pratica rende perfetti.

Passaggio 16. Conversione

Se sei nelle vendite, sai che la conversione è il punto in cui un potenziale cliente diventa un acquirente. Ora che sei un esperto nel creare opportunità di relazione nella tua vita, devi essere un esperto in relazione per prendere alcuni appuntamenti di successo e trasformarli in una relazione amorevole e permanente (se è quello che vuoi). Non abbandonare ancora la tua rete di supporto! Entrare in relazione è un momento critico. Spesso nei primi 6 mesi è quando entrambi i partner sentono di dover prendere una decisione se questa è la persona giusta per loro. Questa fase di appuntamenti ci porta in un'altra area di abilità, quella di essere in relazione. Questa fase di 'conversione' è una parte necessaria per prendere il tuo mojo di appuntamenti e trasformarlo nel tuo obiettivo originale per tutto questo lavoro.Pubblicità

Ne valeva la pena

Scegliere bene è metà della battaglia in una relazione. L'altra metà sta sviluppando abilità critiche per farlo funzionare. Conoscere te stesso è una parte fondamentale della scelta della misura giusta per te, ed essere te stesso aiuta a garantire che chi ti sceglie lo faccia per le giuste ragioni. Con questi passaggi, dal teorico al pratico, hai una solida mappa su come far accadere la relazione nella tua vita e trovare il partner giusto. Lavorare con un professionista, che si tratti di un consulente/terapeuta o di un coach, può fare una grande differenza nell'aiutarti a superare questi passaggi per avere successo. Come esseri sociali siamo programmati per le relazioni, quindi alla fine ne vale la pena. Esci e realizzalo, e divertiti!

Credito fotografico in primo piano: 123RF tramite 123rf.com